Il punto sul settore giovanile

Nonostante lo stop ai campionati provinciali e regionali fino al 23 gennaio, stanno proseguendo gli allenamenti di tutte le squadre giovanili nel pieno rispetto delle norme di sicurezza previste. Anche la Serie B è stata fermata fino alla stessa data, Serie B che peraltro è stata protagonista negli ultimi giorni del 2021 nel prestigioso torneo “Cornacchia World Cup” di Pordenone. La squadra si è misurata con formazioni di alto livello, sconfiggendo la Nazionale svizzera e perdendo solo in finale contro l’Itas Trentino. Alla compagine bianconera, inoltre, sono stati assegnati i premi di miglior schiacciatore e miglior libero della competizione.

”La situazione legata ai contagi è indubbiamente delicata e ci fa navigare a vista” – ha dichiarato Monica Mezzalira, responsabile del settore giovanile della Kioene – “Quello che possiamo fare noi è continuare ad allenarci nel pieno rispetto delle normative Covid.”
“Finora abbiamo disputato dei campionati in linea con le aspettative che ci siamo prefissati a inizio anno, siamo molto contenti delle nostre squadre, anche perché la crescita dei giovani è da sempre uno degli obiettivi della società”.

ADATTABILITA’ E PREPARAZIONE FISICA. “Adattabilità” è la parola d’ordine in questo momento delicato, tra sospensioni di campionato e diversi cambi di programma dettati dalla situazione sanitaria: “In queste settimane non è semplice pianificare il lavoro fisico dei ragazzi” – racconta Miriam Rosolen, preparatrice fisica del settore giovanile bianconero – “Con gli atleti che si allenano in palestra possiamo lavorare con più calma sul miglioramento dei gesti tecnici, mentre con quelli in isolamento da contatto abbiamo in programma sedute settimanali via Zoom per poterli seguire nel migliore dei modi. Le sospensioni dei campionati ci permettono quindi di perfezionare l’esecuzione di alcuni esercizi oltre che di introdurre nuovi stimoli. Dobbiamo però essere bravi anche a gestire i ragazzi che rientrano in palestra dopo la quarantena: nel periodo che stiamo attraversando è fondamentale il lavoro personalizzato per il singolo giocatore per permettergli una ripresa di condizione ideale dopo uno stop”.

Miriam da poco ha inoltre partecipato a Milano, presso il Centro Pavesi, a due appuntamenti dello “Stage di Preparazione Fisica del settore giovanile maschile” organizzati dal Settore Squadre Nazionali FIPAV in collaborazione con la Federazione Italiana Pesistica. Agli incontri hanno preso parte i preparatori fisici dei settori giovanili delle società FIPAV insieme a Sebastiano Corbu (Direttore Tecnico FIPE) e Julio Velasco. I corsi, fortemente voluti proprio da Julio Velasco, sono stati caratterizzati da un approccio pratico e si sono concentrati in particolare su strappo e slancio, due specialità provenienti dalla pesistica olimpica, da poter introdurre all’interno dei settori giovanili.

Il terzo e ultimo appuntamento è in programma il 22 e 23 gennaio al CPO Giulio Onesti di Roma.

RIPRENDE IL “PALLAVOLO PADOVA SCHOOL PROJECT”. Dopo la pausa degli incontri per il periodo natalizio, riprende regolarmente nel mese di gennaio 2022 il progetto “A scuola di Pallavolo”, l’iniziativa targata Pallavolo Padova per sensibilizzare i ragazzi all’attività sportiva. Fino ad oggi sono state coinvolte 46 classi e 950 alunni, ulteriori dettagli disponibili a questa pagina https://bit.ly/3ff2Eis.

Francesco Munari
Ufficio stampa Kioene Padova